MV 52

Fregata inglese del XVIII sec.
(Sc. 1:100 L.448 mm. H. 378 mm.)

Il nome del Bounty, fregata della Marina britannica, è legato indissolubilmente a quello del suo comandante, il capitano Bligh e alla vicende che portarono il suo equipaggio all'ammutinamento.ll Bounty salpò da Spithead nel dicembre del 1787 con destinazione Tahiti. Sulla via del ritorno, a causa della rigida disciplina imposta dal suo comandante, in netto contrasto con gli ozi del soggiorno a Tahiti, cominciò a serpeggiare un certo malcontento tra l'equipaggio che sfociò presto in rivolta. Il nostromo Christian Fletcher assunse il comando della nave e costrinse Bligh ad imbarcarsi su una scialuppa con 18 uomini rimastigli fedeli. Bligh, dopo una navigazione perigliosa di oltre 4000 miglia, riusci a raggiungere l'isola di Timor e da qui l'lnghilterra. Il Bounty fece ritorno a Tahiti dove parte dell'equipaggio sbarcò. Fece poi vela verso l'isola di Pitcairn sulla quale Fletcher e i rimanenti uomini si stabilirono. Solo 20 anni più tardi il gruppo sbarcato a Tahiti fu catturato e tradotto dinnanzi alla corte marziale inglese che condannò solo tre dei marinai prosciogliendo gli altri.

mv19.jpg (85716 bytes)